Il PRESEPE

Livorno Ferraris oltre ad essere il paese che ha dato i natali a Galileo e Adamo Ferraris, da cui prende il nome, oltre ad essere importante dal punto di vista storico-architettonico per le sue pregiate chiese e gli edifici storici sorti in epoche diverse e  per le sue frazioni ancora abitate e ricche di testimonianze del passato agricolo della piana vercellese, ha al suo attivo una serie di associazioni sportive, culturali e ricreative che tengono vive le tradizioni livornesi e organizzano manifestazioni e attività che danno lustro al paese.

Grazie all'operato di un'importante associazione locale viene realizzato ogni anno un piccolo capolavoro di artigianato che unisce arte e tradizione.  Durante il periodo natalizio, infatti, i volontari dell'associazione Pro Loco allestiscono nel Parco giochi comunale di Viale IV Novembre il tradizionale "Presepe nel Parco". L'originale Presepe nacque nel 1978 da un'idea dell'allora Gruppo Grl di rappresentare la Natività di Gesù con la costruzione di una capanna all'aperto nel Parco pubblico.

Il primo nucleo del Presepe venne creato utilizzando attrezzi da lavoro, materiali semplici, pennelli e colori. Ciò che contraddistinse le statue fu la particolarità di essere realizzate a mano con materiali cosiddetti poveri (filo di ferro, tela di juta, paglia impastata con scagliola ecc.), ottenendo una produzione artigianale che col tempo ha assunto valore. Furono in molte le persone coinvolte nella creazione del Presepe, e, oltre ai membri dell'associazione, collaborarono pittori locali, un'insegnante di disegno della locale scuola e alcuni volontari. Attraverso un lavoro costante nacquero le riproduzioni del Bambinello, della Madonna, di S. Giuseppe, del bue e dell'asino.  La prima Natività realizzata nel 1978 esiste ancora oggi e dal 1998 viene utilizzata per allestire il Presepe della chiesa parrocchiale dal parroco e dalle priore.

Col passare degli anni il Presepe nel Parco di Livorno Ferraris è diventato una tradizione e si è ingrandito, arricchendosi  di  nuove statue della Natività e di un'ambientazione fatta di personaggi, animali, botteghe, case, fienili e stalle.  Esistono, ad esempio, le riproduzioni di vecchie botteghe e locande che testimoniano gli usi e i costumi locali di un tempo.  Dopo la fusione tra Grl e Pro Loco, oggi è proprio quest'ultima ad occuparsi della realizzazione del Presepe che continua crescere con nuove statue e nuove ambientazioni. Inoltre le scuole di Livorno Ferraris sono coinvolte nell'allestimento: gli alunni delle scuole elementari e medie, coadiuvati dalle insegnanti, realizzano da qualche anno a questa parte disegni e piccoli particolari da inserire nel Presepe. E' possibile visitare "Il Presepe nel Parco" nel periodo che va dal 24 dicembre al 6 gennaio di ogni anno, per informazioni rivolgersi alla Pro Loco di Livorno Ferraris.
(Elena Furini)